Regione Veneto

Interporto

Ultima modifica 24 febbraio 2017


Il Comune di Portogruaro ha completato nel 2001 il complesso delle strutture che costituiscono il Centro Intermodale, senza dubbio il più importante degli interventi che l’Amministrazione abbia realizzato negli ultimi anni per dotare il territorio, non solo quello comunale, di un servizio straordinariamente importante a favore delle imprese.

L’impianto si colloca all’interno dell’area PIP di Noiari il cui piano di sviluppo, iniziato alla fine degli anni ’80 dall’allora Consorzio dei Comuni del Veneto Orientale, ha raggiunto oggi una superficie complessiva di 1.060.000 mq circa sulla quale si sono già insediate molte imprese alcune delle quali raccordate all’interporto attraverso raccordi ferroviari ed operative in sinergia con l’interporto stesso.

L’area destinata all’intermodalità ha le seguenti caratteristiche

  • occupa circa 90.000 mq ed è attrezzata con piazzali in asfalto e in calcestruzzo
  • è dotata di spazi coperti a magazzino per complessivi 9.600 mq serviti da un binario di 200 metri di lunghezza
  • parte delle superfici coperte sono destinate a magazzino, doganale e fiscale per operazioni di import-export in franchigia temporanea di imposta così come ampie parti dei piazzali con presenza costante di personale G.d.F.
  • è servita da una importante rete ferroviaria costituita da 8 binari interni con lunghezza media di circa 500 metri ciascuno
  • attrezzature per la movimentazione e la custodia delle merci
  • per rendere agevole l’operatività dei mezzi stradali, il complesso intermodale è dotato di due ampi accessi stradali che collegano l’area interportuale alla tangenziale di Portogruaro che consente già ora di raggiungere, in tempi rapidissimi, le più importanti arterie di comunicazione autostradali
  • l’Interporto è collegato alla Sezione Doganale attiva dal 2005 presso gli uffici del vicino Autoparco.

I programmi di sviluppo dell’Interporto di Portogruaro, concepiti congiuntamente tra il Comune di Portogruaro e la Portogruaro Interporto S.p.a., prevedono in particolare i seguenti interventi:

  1. Primo intervento: acquisto e riqualificazione dei complessi aziendali e dei beni immobili di proprietà della società Pansac International spa in amministrazione straordinaria;
  2. Secondo intervento: infrastrutturazione delle aree ad ovest per l’ampliamento dei magazzini e dei piazzali dell’interporto.

(in allegato il Progetto ampliamento...)

 

Progetto ampliamento

Allegato 674.00 KB formato pdf
Scarica