Continuiamo a rispettare le regole

Pubblicato il 7 aprile 2020 • Sicurezza Piazza della Repubblica, 30026 Portogruaro VE, Italia

Si è tenuta, nella sede del Municipio di Portogruaro, una nuova riunione tra il Sindaco Maria Teresa Senatore e i Comandanti delle Forze di Polizia operanti sul territorio.

L’incontro ha permesso di fare il punto sulla situazione relativa ai controlli che quotidianamente vengono svolti sul rispetto delle limitazioni poste alla mobilità delle persone in relazione all’emergenza coronavirus. Il Sindaco ha evidenziato come molte delle segnalazioni che arrivano siano relative a parchi e giardini in zone periferiche, concentrate in specifiche fasce orarie.

Dal confronto tra le parti si è potuto evincere come i controlli siano capillari. Dagli stessi è emerso un sostanziale rispetto delle norme.

Nell’occasione si sono poi anche esaminate problematiche più particolari, quali l’utilizzo dei giardini e dei cortili condominiali: l’uso degli stessi risulta essere, per analogia, consentito da nota del Ministero degli Interni del 29 marzo scorso, laddove si dice espressamente “ ... il divieto di assembramento non può ritenersi violato dalla presenza in spazi all’aperto di persone ospitate nella struttura di accoglienza ...”.

Ciò comunque deve avvenire rispettando le norme basilari, cioè il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro, con l'invito a dilazionare il numero di persone contemporaneamente presente all'esterno.

È stato ribadito che eventuali segnalazioni relative a situazioni anomale o in contrasto con la normativa possono essere fatte pervenire dai Cittadini a:
Polizia di Stato: 0421-284311
Carabinieri: 0421-284700
Guardia di Finanza: 0421-71168
Polizia Locale: 0421-270549

«L'incontro odierno – ha dichiarato il Sindaco di Portogruaro Maria Teresa Senatore – si inserisce nel quadro del quotidiano scambio di informazioni tra Amministrazione e Forze di Polizia.

È confortante sapere che la maggior parte dei cittadini sta rispettando le norme, così come essere rassicurati sui controlli. Dobbiamo non abbassare la guardia, consapevoli del fatto che per raggiungere il risultato serve lo sforzo di tutti.

Ricordate: l'emergenza non è terminata. RIMANIAMO A CASA. Faccio appello al senso di responsabilità di tutti. Solo così questo periodo così drammatico finirà presto».