Regione Veneto

Space "Mazzini" - Terminata dipintura

Pubblicato il 13 ottobre 2018 • Cultura Via Fausta, 30026 Lugugnana VE, Italia

COMUNICATO STAMPA

LUGUGNANA, TERMINATA DIPINTURA DELLA FACCIATA ESTERNA ALLO SPACE “MAZZINI"

È terminata la dipintura della facciata esterna dello Space “Mazzini” a Lugugnana, il nuovo centro culturale, biblioteca e sede di associazionismo, che si appresta a compiere il primo anniversario dalla sua inaugurazione.

I lavori di tinteggiatura della facciata erano iniziati lo scorso 20 settembre 2018. Inizialmente è stato eseguito un idrolavaggio completo, a cui sono seguiti i dovuti ripristini dell’intonaco, la stuccatura delle fessurazioni in facciata e il trattamento delle superfici con prodotti fissativi. Nei primi giorni di ottobre invece è stata eseguita la tinteggiatura, che ha completano il percorso di attrazione dell’edificio, dopo l’opera d’arte della parete laterale: il maxi-graffito dedicato a Galileo dello street artist internazionale Vesod nell’ambito del progetto “Pax Tibi” del 2016. 

“La sistemazione dello Space si inserisce nell’azione di miglioramento dell’immagine della città tutta: attualmente a Lugugnana è in corso anche il rifacimento dei marciapiedi nella zona limitrofa allo Space, proprio sulla SP 42/70, luogo che sarà ora oggetto di ulteriore intervento per la costruzione della nuova rotatoria che, unitamente all’incrocio semaforico già realizzato nella località denominata dai cittadini “Ponte dei Morti”, andrà a mettere in sicurezza la zona della SP 42/70 – ha dichiarato il sindaco Maria Teresa Senatore – Ringrazio fin da subito tutti i cittadini che contribuiranno a rendere sempre più bella e viva la località di Lugugnana, anche in considerazione al fatto che risulta essere una località percorsa dai turisti che si recano nelle spiagge del nostro litorale, e che potranno visitare un luogo culturale attrattivo. Ricordo che all’interno dello Space ci sono 90 opere originali di alto livello: una raccolta di opere di artisti, il 90% dei quali veneti, tra i quali alcuni con curriculum internazionale. Artisti che hanno esposto alla Biennale di Venezia, le cui opere sono annoverate in riviste d’arte e di settore. Ci sono anche incisioni inedite di Luigi Russolo. Un luogo d’attrazione che sicuramente sarà vissuto con piacere anche dai cittadini, dalle associazioni e dalle scuole oltre che da turisti e viaggiatori appassionati.”