Regione Veneto

Terre dei Dogi: inaugurazione Rotatoria e Manifestazione

Pubblicato il 18 maggio 2019 • Manifestazioni Borgo S. Giovanni, 30026 Portogruaro VE, Italia

Terre dei Dogi in Festa: l’inaugurazione della Manifestazione e della Nuova Rotatoria di accesso al Centro Storico

Questa mattina, sabato 18 maggio alle ore 10:00, la Città di Portogruaro ha ospitato due importanti inaugurazioni: nell’ambito della cerimonia di apertura di Terre dei Dogi in Festa, la 15^ edizione della Rassegna enogastronomica della Venezia Orientale che si svolge nella Città del Lemene, è stata inaugurata anche la nuova rotatoria di accesso al centro storico, un’opera pubblica che riveste un ruolo centrale nel programma dell’Amministrazione.

L’inaugurazione, svoltasi proprio all’ingresso di Borgo San Giovanni, in prossimità della rotatoria, e conclusasi con il tipico corteo di stendardi, tamburi e maschere veneziane, è stata l’occasione per rimarcare le volontà dell’Amministrazione rispetto all’opera, che, come hanno spiegato i tecnici responsabili del progetto, “non è solo un’opera di riqualificazione urbana, ma un’operazione dedicata al “fare memoria”, dato che sorge nel luogo dove anticamente si trovava il Fondaco, simbolo per la città di Portogruaro della sua anima e vocazione al commercio fluviale”.

La rotatoria, del diametro di 25 metri, sorge all’ingresso del centro storico, e vede confluire i quattro rami stradali di via Manin, via Fondaco, via Bon e la via di accesso a Borgo San Giovanni. I primi tre rami di confluenza sono caratterizzati da un flusso di accesso ed uno di uscita, mentre il ramo di Borgo San Giovanni non ha flussi di accesso, ma il solo flusso in entrata verso il centro storico.

L’opera è caratterizzata da un’isola centrale in porfido, scelta dettata dalla volontà di dare una “continuità della lettura complessiva delle superfici della zona storica, mantenendo la non valicabilità dell’elemento centrale, che ha la stessa funzione dell’aiuola centrale”, ha raccontato il Sindaco della Città Maria Teresa Senatore. “Gli spazi di contorno migliorano la sicurezza e la fruibilità delle aree anche per le “utenze deboli”, salvaguardando sempre la continuità percettiva dell’isola centrale. La nuova rotatoria è il fiore all’occhiello del nostro mandato che, mantenendo nella sua struttura la “storicità” del borgo, auspichiamo possa risolvere i problemi di accesso al centro storico e della viabilità nella zona di Borgo san Giovanni non solo per le autovetture, ma anche per pedoni e biciclette. Uno degli obiettivi che ci eravamo prefissati all'inizio del mandato era proprio quello di dare un nuovo vigore alla città, ad esempio incentivando le operazioni a beneficio delle attività del centro storico. La realizzazione della rotatoria va proprio in questa direzione: vuole rappresentare la storicità e la memoria del luogo e dare un'immagine importante della nostra città a chi vi transita. Abbiamo deciso di inaugurarla nell’ambito di Terre dei Dogi in Festa per darne risalto e valore durante un appuntamento cittadino importante e sentito. Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato per la realizzazione dell’opera, e in particolare gli addetti ai lavori che nonostante le condizioni meteo avverse degli ultimi mesi hanno consentito la conclusione del progetto nei tempi previsti dall’ultima stima.”