Regione Veneto

Campanile - Incontro in Prefettura del 27 febbraio

Pubblicato il 28 febbraio 2018 • Comune

Campanile del Duomo di Sant’Andrea Apostolo - Incontro in Prefettura del 27 febbraio 2018

Nella mattina di ieri si è tenuto presso la Prefettura di Venezia un ulteriore incontro, presieduto dal Prefetto Boffi e dal Capo di Gabinetto Manno, a cui hanno partecipato il Sindaco del Comune di Portogruaro Senatore, l’Assessore regionale alla cultura Corazzari, il Dirigente della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’Area Metropolitana di Venezia e le Province di Belluno, Padova e Treviso arch. Alberti, il Parroco della Chiesa S. Andrea Apostolo di Portogruaro don Giuseppe Grillo, il vicario del Vescovo della Diocesi di Concordia Pordenone don Orioldo Marson, il funzionario tecnico Muneretto del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Venezia, nonché i tecnici nominati prof. Modena, ing. De Biasi dell’Università di Trento, al fine di fare un punto aggiornato sulla situazione riguardante i problemi di staticità del campanile anche alla luce del finanziamento di 4,2 milioni di euro recentemente assegnato.

A seguito di una discussione costruttiva, anche grazie a ciò che era emerso negli incontri precedenti e alle analisi effettuate dai tecnici in base alle quali non sono previsti fenomeni per cui sia necessario un intervento immediato, il gruppo di lavoro ha stabilito di attendere la conclusione (prevista per fine aprile) del monitoraggio a fibra ottica condotto dall’Università di Trento e attendere inoltre che il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo indichi le modalità di gestione del predetto finanziamento.

Il gruppo di lavoro ha confermato unanimemente la volontà di rincontrarsi al termine del monitoraggio o, se dovesse pervenire prima, a seguito della comunicazione del Ministero.

Nel corso della riunione il Comune di Portogruaro ha sottoposto all’attenzione del gruppo di lavoro una bozza di protocollo d’intesa finalizzato a precisare i futuri interventi sul campanile da effettuarsi con la partecipazione di tutti gli enti coinvolti.